Ancora qualche giorno per visionare la mostra del pittore varese Rodolfo Tonin che rimarrà esposta in Casa Cava fino al 14 ottobre.

“THE EYES OF THE SOUL” è il titolo che Tonin ha voluto dare alla sua esposizione astratta, in quanto  come dice lui stesso ” è necessario fermarsi e fare silenzio perché parlino gli occhi interiori, the eyes of the soul, altrimenti è come restare fuori da un teatro e sentire l’orchestra solo attraverso gli echi dei camerini e dei ripostigli”.

Allievo del pittore L. Brunella , Tonin opera nell’ambito dell’impressionismo, prediligendo una tavolozza dai colori vivaci d’impronta fauvista. Attualmente Tonin ha intrapreso nuovi percorsi artistici nell’ambito della pittura informale e astratta, sperimentando, tra le altre cose, nuovi materiali e tecniche pittoriche.

Oltre alle opere di Rodolfo Tonin, Casa Cava ospita l’installazione “GERMOGLI DELLA MEMORIA”  dello scultore Mimmo Laterza che definisce la sua opera in questo modo: “sono una metafora dell’anima dei nostri luoghi che vanno conosciuti, scoperti, conservati e valorizzati per le nuove generazioni; luoghi che non vanno deturpati, violentati con interventi che cancellano in modo irreversibile l’identità storica del territorio ma fatti germogliare, rinascere, per non dimenticare.

 

 

 

Categories: Mostra

Leave a Reply