“… il solo percorrerla dall’oscuro ingresso fino alla vastissima cavità terminale è un’esperienza che induce a spogliarsi delle sovrastrutture mentali per andare alla ricerca di profondità interiori”

“È un viaggio dagli squarci improvvisi che aiuta ad arrivare nel luogo (immaginario e reale) dove l’arte agisce: su sentimenti e archetipi, bisogni inespressi e dolori, passioni e riflessioni”

“Ha per natura un suono speciale, sembra cioè aver trasceso gli scopi per i quali era stata scavata, per acquisirne altri, legati alla sua valenza acustica”